Erection day

PicMonkey Collage

La par condicio è giusta per un semplice motivo: se non ci fosse, fare il comico in Italia, sarebbe davvero troppo facile.

Fare satira in Italia è scontato quanto una bestemmia in diretta di Massimo Ceccherini.

Insomma, guardiamoci in faccia, negli Stati Uniti ancora prendono per il culo Clinton per un semplice pompino. Qua in Italia invece, gli scandali sessuali sono talmente frequenti che tra un po’ la Gabbanelli per fare uno scoop sarà costretta a fare un servizio su un presidente di regione che NON si scopa dei transessuali.

Ritengo dunque che costringere in ferie i comici durante le elezioni sia la cosa più giusta da fare.

Anche perché le campagne elettorali sono già così esilaranti di per loro che qualunque commento risulterebbe superfluo.

Ad esempio ieri sono stato incuriosito da questo volantino  pro Bersani che recitava: “vinci con le parole giuste” e sotto c’era l’immagine di Ruzzle dove veniva composta la parola diritti.

Preso da sgomento sono corso sul sito del PD a controllare che quello non fosse davvero il volantino elettorale di Bersani e, con scarso sollievo, ho scoperto che il volantino ufficiale era un altro.

Ora, io non ci capirò un cazzo di politica e di comunicazione, ma ritengo che le campagne elettorali ricoprano un ruolo non indifferente su quello che è il risultato delle elezioni, quindi io mi chiedo come mai sembra sempre che le campagne del centro-sinistra siano gestite da scimmiette ammaestrate sotto effetto di metanfetamina.

La notte, talvolta, ancora bagno il letto sognando Bersani, Renzi, Tabacci, Vendola e la Puppato che vagano per le vie del paese in aderenti tutine azzurre.

Forse memori di questo abominio, i geniali comunicatori del centrosinistra, hanno deciso di fare un volantino più morigerato: un Bersani di tre quarti su fondo grigio che si frega le mani mentre la sua testa è sovrastata da deprimenti frasi ad effetto.

Pare che da quando i manifesti hanno cominciato a circolare su internet il tasso di suicidi degli elettori del centro-sinistra sia aumentato del 37%.

Se il centro-destra sale nei sondaggi è solo a causa del numero di elettori Bersaniani che si riduce di giorno in giorno.

Pare inoltre, che da un sondaggio condotto su un campione di orfani, il 50% di loro abbia affermato che la tristezza provata nell’osservare i manifesti del PD fosse seconda solo a quella della perdita dei loro cari.

Il restante 50% si è chiusa in un mutismo dovuto allo shock.

Ritenendo che ormai il fondo fosse stato toccato oggi ho riaperto il sito del PD e vi ho trovato questo.

paraguru

 Tralasciando il fatto che credo si tratti dell’attacco politico più ridicolo della storia (persino un gattino leucemico e lobotomizzato saprebbe essere più aggressivo), quello su cui mi voglio soffermare è il sottile e delicato gioco di parole: Axelrod – AxlRose

Per chi non lo sapesse Axelrod è l’uomo che cura la campagna elettorale di Monti.

AxlRose è ormai solo un ciccione coi capelli unti che un tempo cercava di cantare.

Ora, io sono ore che cerco di trovare un senso a ciò che sto osservando, ma l’unico risultato che ho ottenuto è un forte mal di testa dovuto ai colori del banner.

Ma ovviamente non è solo il centro-sinistra a risultare grossolanamente ridicolo.

Per esempio trovo che di personaggi grotteschi come Grillo ne esistano veramente pochi.

Io a tutt’oggi non ho ancora capito se quelli sono i suoi capelli, oppure se la sua testa è stata presa di mira da un organismo parassitario che si nutre del suo populismo.

Per non parlare delle sue occhiaie. Ho un amico tossico che al confronto sembra avere occhi di fata.

Ma al di là del piccolo dittatore genovese ci sono altri personaggi meritevoli della mia attenzione.

Per esempio amo Giannino. Da quando c’è lui che fa le sue comparsate in televisione ho smesso di guardare “come ti vesti”.

Una leggenda metropolitana vuole che quando Enzo Miccio incontrò Oscar per la prima volta, si sia inginocchiato davanti a lui, abbia cominciato a lavargli le scarpe usando le lacrime che sgorgavano copiose dai suoi occhi ricchi di ammirazione e poi gliele abbia asciugate con una sciarpa di Burberry.

Tutto questo senza smettere, tra i singhiozzi, di appellare Giannetto col titolo di “maestro.

Per quel che riguarda Lui, il secondo più grande puttaniere che abbia vissuto a Milano, mi astengo dal commentare. Non biasimatemi, ma sarebbe banale come un gol in fuorigioco di Inzaghi.

Vorrei invece concludere parlando del partito che più di tutti mi ha scaldato il cuore.

Meglio di una sigaretta dopo il sesso.

Meglio dell’odore del napalm al mattino.

Meglio di una maratona del signore degli anelli.

La Lega Nord, mi spiace, ma non conosce rivali nell’intrattenimento multimediale.

Se avete il coraggio e se vi volete fare del male andate sul sito della Lega.

Si vocifera che Fidel Castro, vedendo il sito si sia strappato le vesti e piangendo abbia ordinato ai cubani di erigere nel centro di L’Avana una statua gigante di Calderoli.

Buona visione.

http://www.leganord.org/

Sadisticamente, L.

PS: se vi steste chiedendo chi fosse il più grande puttaniere che sia mai stato a Milano, mi riferisco a Ivan Zamorano.

Le zoccole milanesi ancora lo ricordano con affetto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in satira. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...