Le difficoltà intestinali del PD

Image

Sì, il titolo non è un errore. Non volevo parlare di difficoltà intestine, ma di vere e proprie difficoltà intestinali.

La sinistra è in quella situazione che io chiamo “l’impossibilità di defecare”.

Sarò un po’ grezzo, quindi se tra di voi c’è qualche spirito sensibile vi invito a chiudere la pagina e ad andare a guardare la Melevisione.
Che poi, anche la Melevisione è incredibilmente grottesca.
È un potente trip da acido in cui la peluria di Lupo Lucio e la chiara dipendenza da psicofarmaci di Tonio Cartonio inquietano quanto Mara Venier struccata.

Comunque…

La sinistra non riesce a fare quella grossa. Ha una costipazione fisiologica che non le permette di liberarsi definitivamente.

Avete presente una di quelle mattine in cui andate in bagno con l’intenzione di cominciare la giornata alla grande?
Defecazione, nuovo record a Ruzzle, piccole abluzioni, grandi abluzioni…

Però non appena abbassate i pantaloni e il vostro sedere si appoggia sulla fredda tazza del water il campanello suona interrompendovi nel bel mezzo del vostro piccolo piacere mattutino.

Vi alzate, vi tirate su i pantaloni alla meno peggio e raggiungete il citofono solo per scoprire che il vostro voluttuoso e peccaminoso atto è stato interrotto da alcuni testimoni di Geova.
Dopo aver risposto male e riattaccato vi sedete nuovamente sulla tazza per concludere la vostra eroica impresa, ma vi rendete conto che manca la carta.
Stizziti ed innervositi vi ritirate su le braghe per andare a raccattare dei tovaglioli in cucina.

E quando sembra che ormai finalmente sia tutto pronto, il momento è passato e sarete costretti a passare tutta la giornata con un blocco intestinale che vi precluderà la possibilità di fare una qualunque cosa.

Ecco, il PD si sentiva vincitore, se lo sentiva che questa era la mattinata buona, che finalmente si sarebbe liberato.
Dopo anni in cui la sinistra si era dovuta accontentare di piccoli peti scarsamente soddisfacenti era giunto il momento della grande cagata.
Ce l’avrebbero fatta, avrebbero governato il paese, avrebbero dimostrato di saper vincere.

E invece…

La colpa è loro, certo, avrebbero dovuto controllare prima se c’era o meno carta igienica in bagno, ma non potevano certo arginare l’arrivo dei testimoni di Geova sotto casa loro.

Per la cronaca, i testimoni di Geova sono i Grillini.

Grillini che pendono dalle labbra del loro capo, che comunica con loro attraverso il sacro etere, e che mi fanno venire un nervoso addosso che neanche 50 cagate di piccione in testa una in fila all’altra.
Senatori Grillini che non sanno nemmeno dove si trova il senato, che non sanno come viene eletto il presidente della repubblica, che senza l’aiuto del loro capo supremo non saprebbero nemmeno allacciarsi le scarpe.
Movimento 5 stelle che presenta un programma elettorale ridicolo quanto guardare un video di gente che prende delle botte sui testicoli dopo essersi fatti una canna.

Il risultato?

La sinistra è ora costretta a chiedersi: meglio una supposta o una purga?

In ogni caso la soluzione non sarà certo piacevole per loro.
Speriamo almeno che sia efficace.

L.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...